Skip to main content
Top view of Port in Barcelona during evening. Catalonia,

Barcellona | la visita alla città

Scopriamo il fascino unico di Barcellona!

Capoluogo della Catalogna è situata nella parte nord-orientale dello stato. Barcellona è la seconda città della Spagna per numero di abitanti.

Fu fondata dal cartaginese Amilcare Barca, padre di Annibale, secondo la leggenda priva però di vero fondamento. E’ più probabile che i primi abitanti di Barcino fossero delle genti di origine ibera.

Sagrada Familia a BarcellonaLa città fu battezzata dai Romani con il nome di Colonia Iulia Augusta Faventia Paterna Barcino.

La città fu poi conquistata nel V secolo dai Visigoti, dai Mori nel VIII secolo e successivamente dai Franchi nel 801.

Barcellona visse un lungo periodo di prosperità, nel X secolo, che la portò a riedificarsi con edifici gotici, cinte murarie e divenne uno dei maggiori porti del Mar Mediterraneo.

Dopo un breve periodo di crisi, l’industrializzazione dell’Ottocento e Novecento, riportò Barcellona ai massimi livelli commerciali, culturali e politici.

Negli anni settanta circa, il ritorno della democrazia portò anche un recupero dell’identità politico-culturale catalana. Barcellona si trasformò radicalmente, rinnovandosi, ampliandosi e diventando capitale dei Giochi Olimpici del 1992. La città è il secondo maggior centro industriale e finanziario dopo Madrid.

Ricca di Musei, parchi e di edifici progettati da Gaudi, Barcellona è famosa per la Sagrada Familia, progettata per l’appunto da Gaudi.

Percorrendo a piedi le strade di Barcellona si possono trovare tracce delle rovine romane e della città medievale fino ad arrivare, verso la collina, ai quartieri del modernismo catalano, caratterizzati da viali alberati e strade larghe. Tra i luoghi di maggior attrazione si trova al Porto Antico, la statua di Cristoforo Colombo che, con il dito puntato indica la direzione del Nuovo Continente. Vicino al porto, troviamo il Museo Marittimo, famoso per il acquario. Las Ramblas è una delle strade più importanti e famose della città. Infatti, sia di giorno che di notte è colma di gente e lungo il suo marciapiede centrale si possono trovare fiorai, venditori ambulanti, artisti di strada, pittori, giornalai, ristoranti e negozi e naturalmente il modo migliore per visitarla è con un ottimo volo low cost per barcellona.

Ci sono tante curiosità che è possibile scoprire su barcellona: ad esmepio ci avete mai fatto caso che il termine Rambla significa ruscello, ma non c’è nessun ruscello nei paraggi della strada? Il motivo è che, molti anni addietro, c’era un piccolo fiume che passava accanto alla città, e da lì in nome della via principale.

Oltre a questa piccola curiosità, bisogna sapere che ci sono molti musei famosi nella città, ed altri più piccoli e meno conosciuti ma non per questo meno belli e caratteristici. Ad esempio, avete mai sentito del museo delle scarpe o del museo della musica? Sono piccoli ma davvero motlo belli, quindi segnateveli tra le cose da vedere e visitare una volta che giungerete a Barcellona.

Se avete un’idea di qualcosa che vorreste vedere a Barcellona ma non sapete esattamente come si chiami o dove si trovi, non preoccupatevi: è sufficiente che vi rechiate in un’agenzia turistica o acquistiate una guida per avere tutte le informazioni che desiderate.